Nav view search

Navigazione

Cerca

Modello 730 2017


Le novità principaliriguardano le detrazioni. Ecco punto per punto tutto quello che cambia.

Premi di risultato, cosa cambia

Sui cosiddetti “premi di risultato” ricevuti dai lavoratori dipendenti privati ritorna l’aliquota Iperf ridotta del 10% (invece dell'ordinaria). Ecco le condizioni per poter avere questa agevolazione fiscale.

  • Avere meno di 50 mila euro di redditti lordi da lavoro dipendente nell’anno precedente.
  • L’importo dei premi soggetti a tassazione agevolata è di massimo 2 mila euro.
  • Il limite sale a 2.500 euro nei casi in cui i lavoratori vengono coinvolti nell’organizzazione del lavoro da parte dell’impresa.

Agevolazioni previste dalla legge “dopo di noi”

Si potrà detrarre il 19% dei premi assicurativi per rischio di morte fino a 750 euro (prima era fino a 530 euro). Inoltre, per le donazioni e altri atti a titolo gratuito nei confronti di Onlus o società che fanno beneficenza si potrà dedurre dal reddito il 20% fino a un massimo di 100 mila euro.

Bonus per sistemi di video sorveglianza

La legge di stabilità 2016 ha previsto un bonus (sottoforma di credito di imposta, l’importo è ancora da definire) per i cittadini privati che installano sui propri immobili sistemi di videosorveglianza o di allarme oppure stipulano contratti con istituti di vigilanza.

Bonus mobili

Le coppie che nel 2015 o nel 2016 hanno acquistato una casa come abitazione principale, potranno detrarre il 50% delle spese per l’acquisto di nuovi mobili fino a un massimo di 16 mila euro. Di seguito le condizioni per ricevere il bonus.

  • Almeno un membro della coppia deve avere meno di 35 anni.
  • Bisogna essere sposati o convivere da almeno 3 anni.

Spese per il risparmio energetico

Chi ha acquistato nel 2016 dall’impresa costruttrice una casa di classe energetica A o B può scaricare il 50% dell’Iva pagata in relazione all’acquisto. Inoltre, sempre in ottica di risparmio energetico, nuove tecnologie e climatizzazione, da quest’anno sarà possibile detrarre il 65% delle spese sostenute nel 2016 per l’acquisto, la messa in opera e l’istallazione di strumenti multimediali per il controllo degli impianti di riscaldamento e climatizzazione della propria prima casa.

Canoni di leasing per l’abitazione principale

Sugli importi dei canoni di leasing pagati nel 2016 per l’acquisto dell’abitazione principale è prevista la detrazione Irpef del 19%. Queste sono le condizioni per avere l’agevolazione.

  • L'immobile deve essere destinato ad abitazione principale entro un anno dalla consegna.
  • I contribuenti, alla data del contratto di acquisto, non devono avere un reddito superiore ai 55 mila euro.
  • L’importo massimo per i canoni di leasing è di 8 mila euro (4mila, se si hanno 35 o più anni) e di 20mila euro (10mila, per i contribuenti dai 35 anni in poi), in riferimento al prezzo di riscatto pagato nel 2016.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

eXTReMe Tracker