Graduatoria Ripescaggi Eccellenza 2018 2019

Share

PRINCIPI COMUNI

a) nell’attribuzione dei posti eventualmente disponibili, avranno priorità assoluta le Società alle quali, per disposizione federale, verrà attribuita una categoria diversa da quella di appartenenza;

b) le Società classificate al 1° posto ex-aequo del girone di appartenenza, perdenti la gara di spareggio per l’ammissione alla categoria superiore, verranno considerate al 2° posto della graduatoria del proprio girone;

c) in caso di parità di punteggio, per l’attribuzione delle posizioni di classifica, varranno, nell’ordine, i seguenti criteri:

1) maggior numero di punti conseguiti negli incontri diretti;

2) miglior differenza reti negli incontri diretti;

3) miglior differenza reti (intero Campionato);

4) maggior numero di reti attive (intero Campionato);

5) miglior punteggio conseguito nel premio disciplina;

6) sorteggio

 

Dopo aver soddisfatto le disposizioni di cui verranno predisposte particolari al punto a) graduatorie, al per termine della l’ammissione ai stagione sportiva Campionati di categoria superiore.

DA TALI GRADUATORIE VERRANNO ESCLUSE LE SOCIETA’ CHE HANNO GODUTO DELL’IDENTICO BENEFICIO DELL’AMMISSIONE PER LA STESSA CATEGORIA, NELL’ULTIMA STAGIONE SPORTIVA

FORMAZIONE GRADUATORIE AMMISSIONE CAMPIONATO ECCELLENZA

Per l’ammissione al Campionato di Eccellenza  in caso di vacanza di posti, verrà predisposta una particolare graduatoria, determinata secondo le seguenti priorità:

1) Società di Promozione vincente la Coppa Italia – Categoria Promozione  e non retrocessa al Campionato di Prima Categoria al termine della stagione sportiva

2) Società di Promozione classificata al primo posto della classifica ottenuta al termine delle gare riservate alle Società seconde e terze classificate nei rispettivi gironi del Campionato di Promozione

3) Società di Promozione classificata al secondo posto della classifica ottenuta al termine delle gare riservate alle Società seconde e terze classificate nei rispettivi gironi del Campionato di Promozione;

4) Società di Eccellenza retrocessa al Campionato di Promozione, in conseguenza della retrocessione di più di 6 squadre dal Campionato Nazionale Dilettanti, con la migliore posizione di classifica;

5) Società di Eccellenza retrocessa al Campionato di Promozione in conseguenza della retrocessione di più di 6 squadre dal Campionato Nazionale Dilettanti, con la seconda migliore posizione di classifica;

6) Società di Eccellenza perdente la gara di play-out disputata al termine della stagione sportiva, con la migliore posizione in classifica;

7) Società di Promozione classificata al terzo posto della classifica ottenuta al termine delle gare riservate alle società seconde e terze classificate nei rispettivi gironi del Campionato di Promozione;

8) Società di Promozione classificata al quarto posto della classifica ottenuta al termine delle gare riservate alle società seconde e terze classificate nei rispettivi gironi del Campionato di Promozione;

9) Società di Eccellenza perdente la gara di play-out disputata al termine della stagione sportiva, con la seconda migliore posizione in classifica;

10) Società di Eccellenza vincente la Coppa Italia Cat. Eccellenza e retrocessa in Promozione al termine della stagione sportiva.

11) Società di Promozione perdente la finale per l’assegnazione della Coppa Italia Promozione, e non retrocessa al Campionato di 1ªcategoria al termine della stagione sportiva;

12) Società di Eccellenza perdente la gara di play-out disputata al termine della stagione sportiva, con la terza migliore posizione in classifica;

13) Società di Eccellenza perdente la gara di play-out disputata al termine della stagione sportiva, con la quarta migliore posizione in classifica;

Per determinare la 4ª, 5ª, 6ª, 9ª, 12ª e 13ª posizione della graduatoria sopraindicata, in caso di parità di classifica al termine del campionato di Eccellenza, verranno adottati nell’ordine, i seguenti criteri:

-Maggior numero di punti;

-Miglior differenza reti;

-Maggior numero di reti attive;

-Miglior punteggio nel premio disciplina;

-Sorteggio

I criteri si riferiscono ai valori espressi nel campionato.

 

ESCLUSIONE DALLA GRADUATORIA

Vengono escluse dalla graduatoria sopraindicata:

- le Società che nella gara di play-out del Campionato di Eccellenza  superino i 10 punti di penalità nel premio disciplina;

- le Società che nelle gare riservate alle seconde e terze classificate nel Campionato di Promozione superino complessivamente 30 punti di penalità nel premio disciplina;

- le Società che nelle gare di semifinale e finale per l’assegnazione della Coppa Italia di Eccellenza o di Promozione, superino complessivamente 30 punti di penalità nel premio disciplina;

- le Società condannate per illecito sportivo nelle ultime tre stagioni sportive;

Fermo restando che il campo sportivo sul quale verrà disputato il campionato deve essere ubicato, ai sensi dell’art. 19 comma 2 delle N.O.I.F. nel Comune dove ha sede la Società, verranno escluse dalla graduatoria le Società che alla data di iscrizione “con riserva” al Campionato di Eccellenza, non presenteranno contestualmente la seguente documentazione:

1) Certificato di agibilità dell’impianto sportivo, rilasciato dall’Ufficio Tecnico Comunale;

2) Certificato di fruibilità dell’impianto sportivo da parte degli spettatori, rilasciato dalla Commissione Comunale (o Provinciale) di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo.

Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Componi l'immagine per terminare la registrazione